Community » Forum » Recensioni

Poesie private
0 1 0
Morelli, Antonio1956-

Poesie private

[Empoli] : Editori dell'Acero, 2006

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
202 Visite, 1 Messaggi
Maria Darida
62 posts

La poesia è un’arte rara, di indubbia certezza e di grande passione. La poesia ha la capacità di cogliere il fiore solitario di quell’anima che in essa cerca comprensione, riparo, ristoro. Alla poesia, dunque, è attribuita una grande responsabilità; quella di confidente, quella di confidataria. Come un nido ella ci accoglie, come una madre ella ci conforta. I versi contenuti in“Poesie private”, sono perfetta espressione di ciò. Sono intensi ed accoglienti, puri e profondi.
Antonio Morelli, con la sua trama espressiva e la sua penna chiara, limpida e diretta, dà vita, infatti, ad un’opera dai tratti sommessi, dimessi, eppure forti e dirompenti. Ogni parola è studiata e densa di significato. Ogni parola è espressione di dolore, perché si, Antonio Morelli, è un uomo che nella sua vita ha sofferto, ha lottato incessantemente e si è scontrato spesso con la solitudine. Ma senza mai arrendersi. Ogni parola così patita, così sentita, è al contempo sinonimo di volontà, di riscatto, di via d’uscita contro quella sorte avversa che colpisce il genere umano sulla Terra.

Come fuggire dai contorni a cui la mente è costretta, come convivere con la malinconia, come coadiuvare il giardino, sinonimo di realtà, con quell’aquilone espressione di libertà, eppure temerariamente legato ad un filo? E’ attorno a questi quesiti e a questi due elementi che si snoda la raccolta; elementi, interrogativi e caratteri che se ascoltati sanno tramutarsi in immagini, figure che si fanno portavoce di sentimenti dell’anima, di bisogni della stessa, di desiderio di ordine e di bilanciamento tra speranze, illusioni e disillusioni.

«Ricerca l’abbraccio delle stagioni estreme» ci sussurra il poeta «ed un serto di rose bianche sarà il dono alla tua solitudine » (cit. “Solitudine con canto” p. 16 A.M. “Poesie Private).

«Suona vento marino. Novera i battiti della mia anima confusa. Circonda il fiato alterato del mio incedere» [..] «Il mio mattino invernale è affiorato. Il mio cuore d’oro ha taciuto» (cit..”Mare in inverno” p. 36-37; A.M. “Poesie Private”).

Ed è sulla scia di questi versi che vi affido “Poesie Private”, che vi invito a gustarne le pagine, che vi consiglio di farvi rapire dalla penna di un autore tutto da scoprire, che fa delle emozioni la sua forza e la sua peculiarità. Non ve ne pentirete.
Buona letttura!

  • «
  • 1
  • »

73 Messaggi in 72 Discussioni di 7 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online